Bisogna tornare a guardare con speranza alla generazione di futuri professionisti da individuare e far crescere, in tutti i comparti della filiera. Diamo spazio alle potenzialità riservate dal futuro con la consapevolezza che senza la musica si spegne tutto il resto.
ilfattoquotidiano.it